YOGA  PRENATALE

 

Promuove  benessere ed equilibrio di Corpo e Mente, aspetti fondamentali nei periodi di transizione o di incertezza.

L’esperienza della gravidanza e del parto determina  forti  cambiamenti sul piano fisico ed emotivo: per affrontarli diventa importante imparare ad utilizzare,

anche adattandole alla nuova condizione fisica, le tecniche Yoga di respirazione movimento e rilassamento.

Tocco, Respiro e il Suono, per arricchire l’esperienza della nascita e della maternità. Il bambino vive fisicamente ed emotivamente attraverso la mamma, fin dal momento del concepimento: pertanto il suo equilibrio e la sua salute dipendono essenzialmente da lei.

La pratica di movimenti dolci ispirati allo Yoga, magari fatti con il bambino accanto, aiuta inoltre a recuperare gradualmente e senza rischi non solo la linea e il tono muscolare ma anche la forza interiore. Le tecniche Yoga quindi si propongono come valido supporto per la madre in ogni fase della gravidanza, dai primi mesi fino a dopo la nascita, creando stabili fondamenta per il ruolo materno negli anni a venire.

 


Si propongono tecniche adatte che agiscono dolcementesul corpo:
 
Posizioni che fortificano la muscolatura che dovrà sostenere il bambino,riducono l’insorgere di piccolidisturbi quali stitichezza, varici, sciatalgia, dolori lombari…
 
Tecniche di respiro che attenuano il senso di 
fatica, l’ansia e l’insonnia
 
Tecniche di Rilassamento, Meditazioni e Suoni,
utili a calmare la mente e ad affrontare con serenità la
paura del parto, del dolore e del distacco
 
La pratica costante contribuisce a facilitare il parto e consente di affrontare ogni eventualità con notevoli risorse di energia e serenità. Dopo il parto, può continuare a sostenere la donna nel recupero fisico e nell’assumere con equilibrio il suo nuovo ruolo di madre.                               
 
Consigli pratici
Ideale un abbigliamento comodo e in fibre naturali .
 
La pratica si puo' svolgere fin dall' inizio dlla Gravidanza e  può prolungarsi fino al termine della gravidanza.
 
 Si consiglia sempre di chiedere un parere al proprio medico di fiducia prima di iniziare a frequentare.